Passaggio di proprietà in Regione Lazio

La cessione a qualsiasi titolo di cani  (o anche gatto o furetto se già registrato per scelta del proprietario o per fini commerciali) non iscritti all'anagrafe canina e di età inferiore a 60 giorni è vietata

Nel caso di variazione di proprietà, va compilato l'apposito modello di denuncia (modulistica 1 ) L.R. 34/97 che deve essere presentato dal nuovo proprietario, entro 15 giorni, al Servizio Veterinario, che aggiorna i dati nel Sistema Informatico di  Prevenzione nell'Area Anagrafe Canina e rilascia il nuovo certificato/attestato di iscrizione all'anagrafe.  

Il passaggio di proprietà può essere certificato/rilasciato solo dalle ASL, negli uffici dell'Anagrafe Canina .

Come fare chiudi dettagli apri dettagli

Trasferimento di proprietà all'interno della Regione Lazio

L’impianto di microchip deve essere effettuato entro 60 giorni dalla nascita e comunque prima della cessione a qualsiasi titolo dell’animale.

Il cambio di proprietà di un cane (o anche gatto o furetto se già registrato per scelta del proprietario o per fini commerciali) deve essere obbligatoriamente registrato nell’anagrafe canina. È consentito al nuovo proprietario effettuare il cambio di proprietà senza la presenza del cedente; in questo caso, è necessario esibire la delega del cedente con la copia del suo documento di identità e il l'apposito modello di denuncia (modulistica 1 ) firmato da cedente e nuovo proprietario.

Cosa occorre nella ASL Roma 1:

  • apposito modello di denuncia (modulistica) compilato dal proprietario cedente e firmato dal vecchio e nuovo proprietario/detentore;
  • nel caso in cui l'animale provenga da un altra regione, è indispensabile il certificato di passaggio di proprietà rilasciato dalla regione di provenienza, timbrato e firmato dall'operatore della ASL che certifica la cancellazione dell'animale nella banca dati di origine. (questa operazione è di competenza del proprietario cedente)
  • ricevuta del versamento di € 8,00 effettuato secondo le modalità riportate in "Animali - Orari e Pagamenti";
  • iscrizione originale all'anagrafe canina;
  • copia del documento e del codice fiscale del vecchio e nuovo proprietario/detentore.
  • delega (nel caso si presenti persona diversa da proprietario, produrre anche copia documento delegante)
  • cane condotto con guinzaglio e museruola o certificato medico veterinario attestante l'avvenuta lettura del microchip sull'animale.
  • gatto o certificato medico veterinario attestante l'avvenuta lettura del microchip sull'animale.
  • furetto o certificato medico veterinario attestante l'avvenuta lettura del microchip sull'animale.

I DOCUMENTI DOVRANNO TUTTI ESSERE PRESENTATI IN FORMATO CARTACEO

Come fare se il cane/gatto/furetto acquistato ha passaporto straniero chiudi dettagli apri dettagli

In caso di cani/ gatti /furetti acquistati con microchip e passaporto straniero è necessario produrre presso l'anagrafe canina della ASL che eroga il servizio, il passaporto o certificato di espatrio, la certificazione attestante l'acquisto TRACES, entro 15 giorni dall'acquisizione dell'animale, munito di:                                

  • attestazione del pagamento di € 13,00 effettuato secondo le modalità ripostate in "Animali - Orari e Pagamenti";
  • documento di riconoscimento fotocopia;
  • codice fiscale con fotocopia;
  • delega (nel caso si presenti persona diversa dal proprietario);
  • cane condotto con guinzaglio e museruola  (solo nel Presidio di Santa Maria della Pietà).
  • gatto
  • furetto
  • originale e copia del documento e del codice fiscale del precedente e del nuovo proprietario.
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.