Partecipa con la tua opinione ×

Vaccinazione anti Covid-19

Il 27 dicembre 2020 ha avuto inizio in Europa la campagna di vaccinazione contro l’infezione da SARS-CoV-2.

L’Italia, attraverso il Ministero della Salute, ha seguito il percorso che ha portato alla messa a punto di vaccini efficaci e sicuri, per contribuire alla protezione delle persone e delle comunità e per ridurre l’impatto della pandemia. I vaccini attualmente disponibili hanno superato le procedure di autorizzazione.

Il Decreto-Legge n.1 del 7 gennaio 2022 ha introdotto l'obbligo di vaccinazione per determinate categorie e fasce d’età.

Per tutti i cittadini che hanno compiuto 50 anni, italiani e stranieri, residenti o soggiornanti in Italia, iscritti o meno al Servizio Sanitario Nazionale, l’obbligo è in vigore fino al 15 giugno 2022.

Fino al 15 giugno, la vaccinazione anti Covid-19 è inoltre obbligatoria per le seguenti fasce della popolazione:

  • docenti e personale amministrativo della Scuola;
  • docenti e personale non docente dell’Università;
  • personale amministrativo della sanità;
  • militari;
  • forze di polizia;
  • personale del soccorso pubblico;
  • personale degli istituti penitenziari.

I cittadini che hanno ricevuto la sanzione amministrativa possono presentare idonea documentazione per richiederne l'annullamento: per informazioni, consultare la pagina dedicata.

Con il Decreto-Legge n. 24 del 4 marzo 2022, rimane l’obbligo vaccinale fino al 31 dicembre 2022 per le seguenti fasce della popolazione:

  • professionisti della sanità e agli operatori di interesse sanitario;
  • lavoratori impegnati in strutture residenziali socio-sanitarie e socio-assistenziali.

Tutti i cittadini dai 5 anni di età possono vaccinarsi contro il Covid-19. 
Il Ministero della Salute raccomanda la vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19, con vaccini a mRNA, alle donne in gravidanza nel secondo e terzo trimestre e per le donne che allattano, senza necessità di sospendere l’allattamento.

Per i dettagli sulle specifiche fasce di popolazione interessate invitiamo a consultare, in fondo alla pagina, i paragrafi dedicati.

Per tutte le informazioni sul funzionamento della Certificazione Verde e su come ottenerla, consultare la piattaforma del Ministero della Salute

È importante continuare a proteggere sé stessi e gli altri anche dopo la vaccinazione, utilizzando correttamente le mascherine, praticando l'igiene delle mani e il distanziamento fisico.

 

Indicazioni sull’utilizzo dei vaccini anti Covid-19 aggiornati chiudi dettagli apri dettagli

Il Ministero della Salute, con la Circolare del Ministero della Salute del 7 settembre 2022, ha comunicato le indicazioni sull’utilizzo del vaccino anti Covid-19 aggiornato (formulazione bivalente Original/Omicron BA.1 del vaccino a m-RNA).

Il vaccino è raccomandato come seconda dose di richiamo prioritariamente a:

  • Tutte le persone di età uguale o superiore a 12 anni con elevata fragilità motivata da patologie concomitanti o preesistenti;
  • Tutte le persone di età uguale o superiore a 60 anni;
  • Operatori sanitari, operatori e ospiti delle strutture residenziali per anziani;
  • Donne in gravidanza.

Lo stesso vaccino è inoltre raccomandato come prima dose di richiamo a tutte le persone di età uguale o superiore a 12 anni, indipendentemente dal vaccino utilizzato per il completamento del ciclo primario.

Per ricevere la somministrazione della dose di richiamo, è necessario che siano trascorsi almeno 120 giorni dal completamento del ciclo primario o dall’ultima infezione.

Per conoscere le modalità di accesso alle diverse somministrazioni previste per le specifiche categorie di persone, consultare i paragrafi dedicati in pagina.

Seconda dose di richiamo o second booster per over 60 e fragili over 12 chiudi dettagli apri dettagli

Su indicazione del Ministero della Salute (Circolare dell’11 luglio 2022), possono prenotare la Quarta dose (seconda dose di richiamo o second booster) di vaccinazione anti Covid-19 le seguenti fasce della popolazione:

  • persone dai 60 anni in su;
  • persone dai 12 anni in su con condizioni preesistenti o concomitanti di elevata vulnerabilità, come indicato nella tabella allegata (Allegato 2, tabella 1).

Per ricevere la vaccinazione devono essere trascorsi almeno 120 giorni dalla prima dose booster o dall’ultima infezione contratta dopo il richiamo (data del test diagnostico positivo).

È possibile accedere alla somministrazione secondo due modalità:

  • tramite il Medico di Medicina Generale;
  • presso i Centri vaccinali dedicati e le Farmacie aderenti alla campagna, prenotando online sul portale regionale Prenota Vaccino Covid-19.

Al momento della prenotazione, è necessario essere muniti della Tessera Sanitaria per comunicare:

  • il codice fiscale;
  • le ultime 13 cifre del codice numerico (TEAM) posto sul retro della tessera.

72 ore prima della somministrazione, un SMS ricorderà l’appuntamento. 

Per assistenza o disdette, contattare il numero regionale 06 164.161.841 dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30 e sabato dalle 7.30 alle 13.00.

Per le vaccinazioni a domicilio, contattare il Numero Verde regionale: 800.11.88.00. 

Come accedere alla vaccinazione (ciclo vaccinale primario) chiudi dettagli apri dettagli

Il ciclo vaccinale primario consiste in due dosi di vaccino somministrate con un intervallo di tempo che varia a seconda del tipo di vaccino che viene utilizzato.

È possibile accedere alla somministrazione del ciclo vaccinale primario secondo le seguenti modalità:

Per prenotare la vaccinazione è necessario avere la Tessera Sanitaria.

Possono inoltre vaccinarsi le persone non iscritte al Servizio Sanitario Regionale e sprovvisti della Tessera Sanitaria appartenenti alle seguenti categorie:

  • i cittadini italiani iscritti all'Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE);
  • il personale navigante – Servizi assistenza sanitaria naviganti (SASN);
  • il personale di istituzioni internazionali.

72 ore prima dell’appuntamento prenotato, il cittadino riceverà un SMS come promemoria.

Per assistenza alla prenotazione o eventuali disdette è possibile contattare il numero regionale 06 164.161.841 attivo dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 7.30 - 19.30 e sabato nella fascia oraria 7.30 - 13.00.

Centri vaccinali chiudi dettagli apri dettagli

Centri vaccinali anti Covid-19 attivi dal 19 luglio 2022:

A gestione diretta

  • Stazione Termini, Piazza dei Cinquecento
    dal lunedì alla domenica, dalle 8.00 alle 20.00 (ultimo accesso alle 19.30).
  • Hub Ostiense, Viale delle Cave Ardeatine, 36
    dal martedì alla domenica, dalle 8.00 alle 14.00 (ultimo accesso alle 13.30).
  • Comprensorio Santa Maria della Pietà, Piazza Santa Maria della Pietà, 5 (Padiglione 90)
    lunedì e giovedì, dalle 8.00 alle 13.30 e dalle 14.00 alle 16.30;
    martedì, mercoledì e venerdì dalle 8.00 alle 13.30. 
     

Altri

  • Policlinico Umberto I – Presidio George Eastman, Viale Regina Elena, 287/B
    dal lunedì al sabato, dalle 8.00 alle 13.30.
     

Centri pediatrici a gestione diretta attivi dal 27 giugno 2022: 

  • Stazione Termini, Piazza dei Cinquecento
    sabato e domenica, dalle 8.00 alle 20.00 (ultimo accesso alle 19.30).
    NB: La seconda dose continuerà a essere garantita presso i Centri vaccinali in cui è stata effettuata la prima.
Centri vaccinali AD ACCESSO DIRETTO PER I RIFUGIATI PROVENIENTI DALL'UCRAINA chiudi dettagli apri dettagli

 

Sono stati attivati Centri vaccinali anti Covid-19 ad accesso diretto per la popolazione ucraina in fuga dalla guerra.

Per informazioni e indicazioni, si rimanda alla pagina dedicata.

Seconda dose di richiamo (second booster) per over 80 e fragili over 60 chiudi dettagli apri dettagli

Possono ricevere la seconda dose di richiamo (second booster) di vaccinazione anti Covid-19 le seguenti fasce della popolazione:

  • over 80;
  • residenti nella RSA;
  • over 60 con condizioni preesistenti o concomitanti di elevata vulnerabilità, come indicato nella tabella allegata (Allegato 2).

Per ricevere la vaccinazione devono essere trascorsi almeno 120 giorni dalla prima dose booster.

Le persone che abbiano contratto il Covid-19 dopo la prima dose booster di vaccino, invece, non possono ricevere la seconda dose di richiamo.

È possibile accedere alla somministrazione secondo tre modalità:

72 ore prima dell’appuntamento prenotato, il cittadino riceverà un SMS come promemoria.

Per assistenza alla prenotazione o eventuali disdette è possibile contattare il numero regionale 06 164161841 attivo dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 7.30 - 19.30 e sabato nella fascia oraria 7.30 - 13.00.

Prenotazioni per il vaccino Nuvaxovid (Novavax) chiudi dettagli apri dettagli

È possibile ottenere la somministrazione del vaccino Nuvaxovid (Novavax) accedendo liberamente al Centro vaccinale del territorio della ASL Roma 1:

  • Hub Ostiense, via delle Cave Ardeatine 36
    da lunedì a domenica dalle ore 8.00 alle ore 17.00.

Possono ricevere il vaccino Nuvaxovid (Novavax):

  • coloro che hanno un’età pari o superiore a 18 anni;
  • coloro che non si sono ancora vaccinati.

La somministrazione della seconda dose del vaccino Nuvaxovid (Novavax) dovrà essere effettuata dopo tre settimane dalla prima. Nel corso del primo appuntamento sarà automaticamente prenotata anche la seconda dose, da effettuare sempre nella stessa sede.

72 ore prima dell’appuntamento prenotato, il cittadino riceverà un SMS come promemoria.

Per assistenza alla prenotazione o eventuali disdette è possibile contattare il numero regionale 06 164161841, attivo dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 7.30 - 19.30 e sabato nella fascia oraria 7.30 - 13.00.

È possibile inoltre utilizzare il form di Gestione appuntamenti della Regione Lazio per modificare o disdire le prenotazioni.

VACCINAZIONE PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI chiudi dettagli apri dettagli

I cittadini con motivi accertati di non autosufficienza potranno prenotare la vaccinazione tramite il numero verde 800.118.800 attivo dal lunedì alla domenica, dalle 8.00 alle 20.00. I dati verranno raccolti per essere inviati alle ASL territorialmente competenti e la somministrazione del vaccino avverrà presso il domicilio indicato.

Vaccinazione pediatrica fascia d'età 5-11 anni chiudi dettagli apri dettagli

Sono disponibili le vaccinazioni anti Covid-19 pediatriche per la fascia d'età 5-11 anni

È possibile ricevere la somministrazione accedendo liberamente ai Centri vaccinali sul territorio della ASL Roma 1. Per conoscere i centri attivi, consultare il paragrafo "Centri Vaccinali". 

Il giorno della vaccinazione, i minori dovranno essere accompagnati da un genitore o da un tutore legale.

Per la fascia d’età 5-11 anni è previsto il vaccino pediatrico Comirnaty (Pfizer) autorizzato da EMA e AIFA. La vaccinazione consiste nella somministrazione di due dosi, a tre settimane di distanza l'una dall'altra (circolare del Ministero della Salute n. 56429 del 07/12/2021).

Nei bambini sottoposti a trapianto di organo solido, trapianto di cellule staminali emopoietiche o con marcata compromissione della risposta immunitaria per cause legate alla patologia o a trattamenti farmacologici (come indicato nella circolare del Ministero della Salute n.41416 del 14/09/2021) sarà possibile somministrare una dose addizionale almeno 28 giorni dopo la seconda dose. 

Domande frequenti per la vaccinazione della fascia d'età 5-11 anni

Dose di richiamo (booster) persone estremamente vulnerabili chiudi dettagli apri dettagli

Le persone in condizioni di estrema vulnerabilità per marcata compromissione della risposta immunitaria, che hanno completato il ciclo di vaccinazione primario e ricevuto la dose addizionale, potranno prenotare la dose di richiamo (quarta dose) del vaccino anti Covid-19.

La dose di richiamo (quarta dose) sarà somministrata dopo almeno 120 giorni dall’ultima dose.

Possono prenotare la dose di richiamo le persone che presentano una delle seguenti condizioni:

  • trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva;
  • trapianto di cellule staminali ematopoietiche (entro 2 anni dal trapianto o in terapia immunosoppressiva per malattia del trapianto contro l’ospite cronica);
  • attesa di trapianto d’organo;
  • terapie a base di cellule T esprimenti un Recettore Chimerico Antigenico (cellule CART);
  • patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure;
  • immunodeficienze primitive (es. sindrome di DiGeorge, sindrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile etc.);
  • immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (es: terapia corticosteroidea ad alto dosaggio protratta nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici con rilevante impatto sulla funzionalità del sistema immunitario etc.);
  • dialisi e insufficienza renale cronica grave;
  • pregressa splenectomia;
  • sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) con conta dei linfociti T CD4+< 200cellule/µl o sulla base di giudizio clinico.

È possibile accedere alla somministrazione della dose di richiamo secondo le seguenti modalità:

  • tramite chiamata attiva da parte dei Centri regionali presso cui si è in cura;
  • presso i Centri vaccinali ad accesso diretto;
  • tramite il Medico di Medicina Generale;

Per le prenotazioni online, 72 ore prima dell’appuntamento il cittadino riceverà un SMS come promemoria.

Per assistenza alla prenotazione o eventuali disdette è possibile contattare il numero regionale 06 164161841 attivo dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 7.30 - 19.30 e sabato nella fascia oraria 7.30 - 13.00.

È possibile inoltre utilizzare il form di Gestione appuntamenti della Regione Lazio per modificare o disdire le prenotazioni.

Dose addizionale persone estremamente vulnerabili chiudi dettagli apri dettagli

Il Ministero della Salute con la Circolare del 14 settembre 2021 ha fornito indicazioni per la somministrazione della dose addizionale di vaccino. La Regione Lazio ha reso disponibile la dose addizionale secondo un calendario vaccinale che attualmente prevede la somministrazione a persone che presentano una delle seguenti condizioni:

  • trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva;
  • trapianto di cellule staminali ematopoietiche (entro 2 anni dal trapianto o in terapia immunosoppressiva per malattia del trapianto contro l’ospite cronica);
  • attesa di trapianto d’organo;
  • terapie a base di cellule T esprimenti un Recettore Chimerico Antigenico (cellule CART);
  • patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure;
  • immunodeficienze primitive (es. sindrome di DiGeorge, sindrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile etc.);
  • immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (es: terapia corticosteroidea ad alto dosaggio protratta nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici con rilevante impatto sulla funzionalità del sistema immunitario etc.);
  • dialisi e insufficienza renale cronica grave;
  • pregressa splenectomia;
  • sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) con conta dei linfociti T CD4+< 200cellule/µl o sulla base di giudizio clinico.

Per l'identificazione dei farmaci immunosoppressori, l’AIFA ha pubblicato una lista indicativa e non esaustiva dei principali farmaci da considerare per l'individuazione dei soggetti ai quali può essere somministrata la dose addizionale di vaccino anti Covid-19

È possibile accedere alla somministrazione della dose addizionale secondo le seguenti modalità:

  • tramite chiamata attiva da parte dei Centri regionali presso cui si è in cura;
  • presso i Centri vaccinali ad accesso diretto;
  • tramite il Medico di Medicina Generale;

La dose addizionale va somministrata dopo almeno 28 giorni dall'ultima dose.

Dose di richiamo (booster) per chi ha completato il ciclo vaccinale primario chiudi dettagli apri dettagli

Possono ricevere la terza dose (booster) di vaccino anti Covid-19:

  • le persone della fascia d'età 12-79;
  • le persone con elevata fragilità (patologie concomitanti e/o preesistenti individuate dalla Circolare del Ministero della Salute dell’8 ottobre 2021)
  • i cittadini italiani iscritti all' Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (AIRE);
  • il personale navigante – Servizi assistenza sanitaria naviganti (SASN);
  • il personale di istituzioni internazionali.

È possibile ricevere la terza dose (booster) dopo almeno 120 giorni (4 mesi) dall’ultima somministrazione del ciclo primario di vaccinazione.

È possibile accedere alla somministrazione della dose di richiamo secondo le seguenti modalità:

  • presso i Centri vaccinali ad accesso diretto;
  • tramite il Medico di Medicina Generale;
  • presso le farmacie, prenotando online sul portale regionale Prenota Vaccino Covid-19 (solo per over 18)

72 ore prima dell’appuntamento prenotato, il cittadino riceverà un SMS come promemoria.

Per assistenza alla prenotazione o eventuali disdette è possibile contattare il numero regionale 06 164161841 attivo dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 7.30 - 19.30 e sabato nella fascia oraria 7.30 - 13.00.

È possibile inoltre utilizzare il form di Gestione appuntamenti della Regione Lazio per modificare o disdire le prenotazioni.

VACCINAZIONE PERSONE CON PREGRESSA o successiva INFEZIONE DA COVID-19 chiudi dettagli apri dettagli


Ciclo vaccinale primario
Ai fini del completamento del ciclo primario di vaccinazione, in base alle Circolare del Ministero della Salute del 9 settembre 2021 si precisa che: 

  • le persone che hanno avuto il Covid-19 e che non sono state vaccinate entro i 12 mesi dalla guarigione, possono completare il ciclo vaccinale il prima possibile con due dosi di vaccino bidose o con una dose di vaccino monodose;
  • in caso di infezione da SARS-CoV-2 confermata (definita dalla data del primo test molecolare positivo) entro il quattordicesimo giorno dalla somministrazione della prima dose di vaccino, è possibile completare il ciclo vaccinale con una seconda dose entro sei mesi (180 giorni) dalla documentata infezione.

Dose di richiamo (booster)
Le persone vaccinate prima o dopo aver avuto il Covid-19 possono fare una dose di richiamo (booster) solo dopo quattro mesi (120 giorni) dalla somministrazione della prima dose, o dalla somministrazione della seconda dose o dalla diagnosi di infezione (primo tampone positivo), come previsto dalla Circolare del Ministero della Salute del 6 dicembre 2021 e dalla Circolare del Ministero della Salute del 24 dicembre 2021

CERTIFICATO VACCINALE chiudi dettagli apri dettagli

I cittadini residenti nel Lazio che hanno completato il ciclo vaccinale con la seconda dose, possono scaricare il Certificato Vaccinale dal portale Salute Lazio, accedendo alla sezione Scarica Referto

Per scaricare il certificato è necessario munirsi del proprio Codice Fiscale e delle credenziali ricevute via SMS dopo la seconda dose.
Il certificato sarà disponibile entro 3 giorni (72 ore) dalla data di completamento del ciclo vaccinale.

I certificati vaccinali sono consultabili anche dal proprio Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE), disponibile per i cittadini maggiorenni iscritti e assistiti dal Sistema Sanitario Regionale.
Per accedere al Fascicolo Sanitario Elettronico è necessario essere in possesso di Tessera Sanitaria con chip (TS-CNS) abilitata, o di carta d’identità elettronica (CIE) oppure di utenza SPID.

CERTIFICAZIONE VERDE Covid-19 chiudi dettagli apri dettagli

 

La Certificazione verde COVID-19 - EU digital Covid certificate (Green Pass) permette di agevolare la libera circolazione in sicurezza dei cittadini nell’Unione Europea durante la pandemia di Covid-19.

Per tutte le informazioni sulla Certificazione verde si rimanda alla pagina dedicata.

Per ulteriori specifiche riguardo il Green Pass è possibile consultare il sito del Ministero della Salute dedicato alla Certificazione verde Covid-19 (Green Pass)

Per le risposte alle domande frequenti e il prospetto delle attività consentite, consultare il sito del Governo alla sezione dedicata

CERTIFICAZIONE VERDE PER I CITTADINI VACCINATI O GUARITI ALL’ESTERO chiudi dettagli apri dettagli

Per informazioni e modalità di accesso alla Certificazione verde Covid-19 per i cittadini residenti nella ASL Roma 1 vaccinati o guariti all'estero, consultare la pagina dedicata

Informative Firma Elettronica Avanzata chiudi dettagli apri dettagli

I cittadini che usufruiscono delle prestazioni all'interno del sistema dei servizi della ASL Roma 1 possono firmare moduli e documenti con una modalità sicura, facile e veloce.

L’Azienda ha scelto di gestire la sottoscrizione di tutta la documentazione relativa alla campagna vaccinale con la Firma Elettronica Avanzata (FEA) grafometrica.

Grazie alla Firma Elettronica Avanzata grafometrica, le persone prenotate per la vaccinazione potranno firmare moduli e documenti senza bisogno di scaricarli e stamparli. La firma si appone direttamente al momento della vaccinazione tramite un pennino e un dispositivo mobile. Questo metodo di sottoscrizione ha valore giuridico perché garantisce l’unicità della firma, che sarà così associata alla persona firmataria e allo specifico documento.

Per conoscere i termini e le condizioni del servizio e sapere come funziona, puoi leggere le Informative sulla Firma Elettronica Avanzata.

Moduli e informative Vaccinazione anti-Covid 19 chiudi dettagli apri dettagli

Il giorno dell’appuntamento, le persone prenotate per la vaccinazione anti-Covid 19 saranno accolte dagli operatori della struttura. Prima della somministrazione del vaccino, viene effettuato il colloquio anamnestico con il personale sanitario, durante il quale ricevere informazioni sulla vaccinazione e firmare la documentazione necessaria.

Non è necessario stampare la documentazione: tutti i moduli saranno firmati in digitale durante il colloquio, grazie alla Firma Elettronica Avanzata.

Per prendere visione della documentazione, è possibile cliccare sul link seguente: 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.