Rischio Clinico - procedura gestione documentazione aziendale

La complessità di un sistema come quello sanitario può creare condizioni favorenti la variabilità, i difetti di appropriatezza, di continuità e di scarsa integrazione nella cura, tutte condizioni che facilitano la possibilità di errore.
L’implementazione di un SGQ e la relativa certificazione rappresentano quindi uno strumento di ottimizzazione delle risorse di prevenzione e gestione dei rischi clinici, degli eventi avversi e delle situazioni di emergenza, che possono verificarsi all’interno delle strutture sanitarie.  Il SGQ è uno strumento organizzativo e gestionale centrato sulla definizione, monitoraggio e valutazione dei processi che hanno impatto diretto sull’esito del servizio/cura, sulla definizione delle responsabilità, sulla predisposizione di risorse umane, strutturali e tecnologiche adeguate al fine di prevenire criticità.
Tale logica per processi, basata sulle fasi del ciclo di Deming Plan-Do-Check-Act (PDCA), si concilia perfettamente con la logica di integrazione e razionalizzazione dei processi organizzativi e clinico-assistenziali propria dei Percorsi Diagnostico-Terapeutico-Assistenziali (PDTA), incentrati sul percorso globale del paziente.

Nell’ambito del processo di trasformazione che ha interessato negli ultimi tre anni l’ex Roma E, Ex Aco San Filippo Neri e l’ex Roma A e che ha portato alla nascita della ASL Roma 1, è stato avviato un percorso che, recuperando le esperienze delle tre aziende, possa consentire il riordino e l’implementazione dell’Area Qualità, al fine di supportare i professionisti e l’organizzazione nel percorsi di certificazione e di accreditamento.

Si comunica quindi che è attivata sul sito internet e intranet aziendale, all’interno della sezione Risk Management, una sezione qualità che raccoglierà tutta la documentazione prodotta, che verrà archiviata secondo lo schema riportato nella “procedura generale gestione documenti”.

Si chiede pertanto di seguire la classificazione proposta e di utilizzare i formati presenti.
Tutti i documenti dovranno seguire il percorso indicato nella procedura generale per ottenere la validazione.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.