Partecipa con la tua opinione ×

Modalità di accesso alle strutture sanitarie per esigenze di salute essenziali e primarie e indicazioni per accompagnatori e visitatori


Modalità generali di accesso alle strutture sanitarie 

Per accedere alle strutture e ai servizi sanitari della ASL Roma 1, è obbligatorio indossare i dispositivi individuali di protezione (mascherine).

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 gennaio 2021 prevede che la Certificazione Verde Covid-19 (Green Pass), non è richiesta: 

  • per l’accesso alle strutture sanitarie, sociosanitarie e veterinarie per ogni finalità di prevenzione, diagnosi e cura; 
  • per l’approvvigionamento di farmaci e dispositivi medici. 

 

Accompagnatori

Agli accompagnatori è consentito l’accesso alle strutture sanitarie, sociosanitarie e veterinarie per ogni finalità di prevenzione, diagnosi e cura, ma non la permanenza nelle strutture e per l’approvvigionamento di farmaci e dispositivi medici.

La permanenza è consentita solo nei seguenti casi:

  • Gli accompagnatori dei pazienti non affetti da Covid-19 possono permanere nelle sale di attesa dei dipartimenti di emergenza e accettazione e dei reparti di Pronto Soccorso, nonché dei reparti delle strutture ospedaliere, dei centri diagnostici e dei poliambulatori specialistici, solamente se muniti di Certificazione verde Covid-19;
  • Gli accompagnatori dei pazienti con disabilità gravi (art.3, c 3 legge 5 febbraio 1992, n. 194) possono permanere nelle sale d’attesa delle strutture sanitarie o nei reparti di degenza, con la possibilità di prestare assistenza, anche senza Certificazione verde Covid-19.

 

Visitatori

Per i visitatori  rimangono in vigore le disposizioni dell’art. 7 del decreto-legge n. 221 del 24 dicembre 2021. È consentito l’accesso dei visitatori nelle strutture residenziali, socioassistenziali, sociosanitarie e hospice unicamente se in possesso di:

  • Certificazione Verde Covid-19 rilasciata a seguito della somministrazione della dose booster.
  • Certificazione Verde Covid-19 rilasciata a seguito del completamento del ciclo vaccinale primario o dell’avvenuta guarigioneinsieme ad una certificazione che attesti l’esito negativo del test antigenico rapido o molecolare, eseguito nelle 48 ore precedenti l’accesso.

 

Permanenza dei visitatori nei reparti di degenza

A decorrere dal 10 marzo 2022 e fino al 31 dicembre 2022, in base alle disposizioni in materia di regolamentazione dell'accesso presso le strutture sanitarie ribadite dal decreto-legge 24 marzo 2022, n. 24, è possibile effettuare visite giornaliere nei reparti di degenza per una durata non inferiore a 45 minuti.  Durante le visite vanno indossati correttamente i dispositivi di protezione individuale. 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.