pubblicata il 17 Luglio 2020

Al Santo Spirito arrivano tre elettromedicali dalla famiglia del Maestro Camilleri


Ad un anno esatto dalla scomparsa di Andrea Camilleri, grazie a una donazione della famiglia, l’Ospedale Santo Spirito ha attivato un ecografo, un elettrocardiografo e un sistema per prove da sforzo nei due reparti più coinvolti nell'assistenza dello scrittore, la rianimazione e la cardiologia.

Desidero ringraziare pubblicamente la famiglia Camilleri – ha detto il Direttore Generale della ASL Roma 1 Angelo Tanese - per questa generosa donazione, molto utile per i nostri servizi e segno anche di un profondo e reciproco legame che un anno fa si è creato nel corso della lunga degenza del Maestro con i professionisti e le équipe dei nostri reparti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.