Centro di Senologia (Breast unit)

La diagnosi precoce è uno strumento prezioso nella lotta contro il cancro. Studi scientifici hanno dimostrato che la sopravvivenza delle donne affette da tumore della mammella aumenta proprio grazie alla diagnosi precoce e a specifiche terapie possibili presso Centri specializzati. A questo scopo i Centri di senologia (Breast unit) assicurano un percorso diagnostico e terapeutico, univoco e ben codificato, completo di appropriati esami di diagnostica strumentale (Mammografia, Ecografia, Agoaspirato per esame citologico e/o istologico, Biopsia con Mammotome™, Risonanza Magnetica, TAC) e in diretto collegamento con il Coordinamento Programmi di Screening e i Poliambulatori territoriali dei quattro Distretti aziendali.

Centro di senologia ASL Roma 1 (Breast unit) chiudi dettagli apri dettagli

Il Centro di Senologia (Breast Unit) è un'unità multidisciplinare dedicata alla diagnosi, alla cura e al follow-up delle neoplasie mammarie. Grazie al lavoro integrato di un Team Multidisciplinare e Multiprofessionale  la persona cui viene fatta diagnosi di neoplasia mammaria può effettuare tutto l’intero iter diagnostico-terapeutico in un unico contesto. In questo modo, il/la paziente ed i suoi familiari possono evitare un faticoso pellegrinaggio tra vari specialisti dislocati in centri diversi, che troppo spesso si traduce in interventi tra loro privi di connessione e continuità. È stato dimostrato che la cura del tumore al seno in Centri di Senologia (CS) multidisciplinari “Breast Unit” riduce la mortalità tumore-specifica a 5 anni del 18% in quanto c’è una maggiore adesione alle linee guida, un aumento dei volumi e quindi dell’esperienza degli specialisti, in particolare dei chirurghi, e un incremento dell’approccio multidisciplinare (*). Un recente studio su 25.000 donne dimostra che la sopravvivenza a 5 anni, nelle pazienti con tumore della mammella, aumenta del 9% negli ospedali che trattano più di 150 casi rispetto a quelli che trattano meno di 50 casi. A questo vanno aggiunti i benefici psicologici derivati da una migliore qualità di vita delle pazienti stesse e un utilizzo più razionale ed efficace delle risorse (**).

(*) Kesson EM, Allardice GM, George WD, Burns HJG,Morrison DS Effects of multidisciplinary team working on breast cancer survival: retrospective, comparative, interventional cohort study of 13722 women. BMJ 8° Rapporto sulla condizione assistenziale dei malati oncologici 68 2012;344:1–9. 

(**) Vrijens F.,Stordeur S.,Beirens K.,et Al Effect of hospital volume on processes of care and 5-year survival after breast cancer: A population-based study on 25.000 women The Breast 2012;21:261-66 

Il Centro di Senologia (Breast Unit) della ASL Roma1 opera logisticamente su due sedi:

Presidio Ospedaliero Santo Spirito: Lungo Tevere in Sassia 1- 00193 Roma

Presidio Ospedaliero San Filippo Neri: Via G. Martinotti 20 - 00135 Roma

condividendo Protocolli Diagnostici e Terapeutici discussi e aggiornati durante Incontri periodici. Il Centro di Senologia (Breast Unit) della ASL Roma 1 accoglie oltre 350 nuovi casi di carcinoma mammario all'anno, in maggioranza donne, anche se la patologia mammaria interessa anche il genere maschile.

L’équipe multidisciplinare include Chirurghi senologi, Chirurghi plastici, Oncologi Medici, Oncologi Radioterapisti, Radiologi, Senologi, Anatomo-Patologi, Fisioterapisti, Psico-Oncologi, Genetisti, Ginecologi, Infermieri, Tecnici di Radiologia Medica. L’Equipe sanitaria è affiancata nella sua opera di assistenza alla persona e ai suoi familiari durante e dopo le cure da due Associazioni di Volontariato.

  • Cuore di Donna Onlus
  • Associazione A.T. Saraceni Onlus 

Referenti

  • Direttore clinico del Centro di Senologia: Dott.ssa Maria Alessandra Mirri
  • Referente per l’Ospedale Santo Spirito: Dott. Pier Luigi Bonatti
  • Referente per l’Ospedale San Filippo Neri: Dott. Stefano Drago
  • Case-manager per l’Ospedale Santo Spirito: Sig.ra Alfonsa Corradi
  • Case-manager per l’Ospedale San Filippo Neri: Sig.ra Francesca Martinese

Modalità di Accesso

É possibile accedere al Centro di Senologia

  • Contattando direttamente l ’Ambulatorio del Centro di Senologia:

       Ospedale Santo Spirito: tel + 39 066835.7138 - fax +39 066835.7139 -  

                                                email: senologia_s.spirito@aslroma1.it 

Ospedale San Filippo Neri: tel +39 063306.2627 - fax +39 0633062.2528

                                              email: senologia.sfn@aslroma1.it

•Attraverso il CUP Regionale: 803333. 

Centro di senologia (Breast unit): Ospedale Santo Spirito in Sassia chiudi dettagli apri dettagli

Il percorso

Alla prima visita, effettuata dal chirurgo senologo presso l’ambulatorio di Senologia dell’Ospedale Santo Spirito, segue la programmazione e l’esecuzione - presso la U.O.C. di Radiologia Ospedaliera - degli eventuali approfondimenti diagnostici e, se necessario, della valutazione multidisciplinare (chirurgo, oncologo, psicologo) ai fini della individuazione del trattamento più adeguato. Gli eventuali interventi vengono effettuati in modo da coniugare esigenze terapeutiche, estetiche e riabilitative, grazie alla collaborazione tra chirurgo, radiologo, medico nucleare, patologo, chirurgo plastico (per interventi ricostruttivi immediati e a distanza), fisiatra e fisioterapista.
Come si accede
L’accesso alla prima visita, presso il Centro di Senologia dell’Ospedale Santo Spirito, è possibile su richiesta del medico Curante o dello specialista recante di “Visita senologica” o “Visita ambulatorio multidisciplinare senologia” e dietro prenotazione effettuabile mediante le diverse modalità di seguito elencate:

  • telefono, presso il ReCUP (tel. 80.33.33);
  • direttamente, presso uno dei CUP ubicati nei vari Presidi territoriali aziendali;
  • direttamente, presso l'Ambulatorio Multidisciplinare di Senologia dell’Ospedale Santo Spirito (lun ore 14.00 - 16.00 e giov ore 9.00 - 12.00);
  • telefono, presso l’Accoglienza Chirurgica Polispecialistica (sig.ra Daniela Holl - tel.+ 39 06 6835.4861-  +39 06 6835.7001 cell. 327 878.4564);
  • fax di richiesta del medico curante o dell’ambulatorio chirurgico del territorio al tel. + 39 06 6835.2177;
  • e-mail all’indirizzo: senologia_s.spirito@aslroma1.it

Allegati 1 e 2.

 

Centro di senologia (Breast unit): Ospedale San Filippo Neri chiudi dettagli apri dettagli

Il Centro di Senologia del Presidio Ospedaliero San Filippo Neri, nato nel 1992, si avvale di un Team Multidisciplinare e Multiprofessionale costituito da Radiologi Senologi, Chirurghi, Chirurghi Plastici, Anatomo Patologi, Oncologi, Radioterapisti, Psico-Oncologi, Specialisti della Riabilitazione, Ginecologi, Genetisti, Infermieri e Tecnici di Radiologia Sanitaria specificamente formati alla patologia mammaria.  Specializzazione e multidisciplinarietà garantiscono alla donna affetta da tumore della mammella una migliore e completa assistenza diagnostica e terapeutica durante tutto l’iter della malattia. Una volta completato l’iter diagnostico, il Percorso Terapeutico  viene deciso collegialmente dal Team multidisciplinare: il tipo di chirurgia, la tipologia e il timing dei trattamenti medici e radioterapici (compresa l’indicazione alla  Radioterapia Intra Operatoria -IORT). 

Referenti

Direttore Clinico del Centro di Senologia: Dott.ssa Maria Alessandra Mirri -Tel +39 06 3306.3969

Referente per l’Ospedale San Filippo Neri: Dott. Stefano Drago -Tel +39 06 3306.3861

Case-manager per l’Ospedale San Filippo Neri: Sig.ra Francesca Martinese -Tel +39 06 3306.2627                                                                        

Unità Operative /Servizi coinvolti

  • UOC Radiologia San Filippo Neri
  • UOS Diagnostica Senologica
  • UOC Chirurgia Generale e Oncologica
  • UOC Chirurgia Plastica
  • UOC Anatomia Patologica 
  • UOC Oncologia
  • UOSD Oncologia S. Andrea
  • UOC Radioterapia 
  • UOC Medicina Riabilitativa 
  • UOC Ginecologia (PMA)
  • UOC Assistenza Infermieristica
  • UOC Tecnici Sanitari 
  • Dipartimento Prevenzione ASL Roma1/ UO programmi di screening

Contatti

Senologia P.O. San Filippo Neri 

Tel +39 06 3306.2627

Fax +39 0633062.2528

email: senologia.sfn@aslroma1.it

CUP Regionale (con impegnativa per Visita Senologica)  tel.  803333. 

Centro tutela salute della donna e del bambino Sant'Anna chiudi dettagli apri dettagli

Nel Centro tutela salute della donna e del bambino Sant'Anna vengono offerte tutte le prestazioni e i servizi multidisciplinari necessari  per la diagnosi e la cura della patologia mammaria:

  • Visite senologiche;
  • Prevenzione secondaria neoplasie mammarie;
  • Follow-up pazienti operati;
  • Esami citologici su secrezioni mammarie;
  • Esami istologici su biopsie;
  • Terapia chirurgica  lesioni benigne della mammella;
  • Terapia chirurgica  lesioni maligne della mammella;
  • Chirurgia ricostruttiva della mammella;
  • Consulenze oncologiche mediche e chirurgiche;
  • Sostegno psicologico pre e post-operatorio;
  • Consulenze angiologiche ( linfedema p.o. braccio);
  • Fisioterapia riabilitativa post-operatoria;
  • Mammografie –Ecografie- Agobiopsie eco e Rx guidate;
  • Stereotassi (presso l’ U.O.C. di Radiologia del S. Anna e del Nuovo Regina Margherita).

 

Le prestazioni chirurgiche vengono effettuate presso la Day Surgery del S. Anna. Dopo la prima visita la paziente verrà instradata in un percorso senologico interno (programmato dallo specialista referente) che consentirà di effettuare i controlli periodici di prevenzione secondaria e le eventuali terapie che il caso comporta.

Come si accede

Telefonando al Numero Verde Regionale 80.33.33 (RE.CUP) lun-ven ore 7.30-19.30 e sab ore 7.30-13.00

Dove si paga il ticket

Il pagamento del ticket si effettua presso:

CUP del Centro Sant’Anna lun-ven ore 7.30 - 17.00* e sab ore 7.30 -12.00

*Il numeratore  è attivo sino alle ore 16.45

In tutti i CUP della Asl Roma 1

Tel. + 39 06 7730.2616 (per informazioni sulle prestazioni)

Orario info

lun-merc-giov ore  8.00-12.30

mart-ven ore 14.00-18.30

e-mail uo.consultorio.2ds@aslroma1.it

 

 

Nuovo Regina Margherita chiudi dettagli apri dettagli

 

Nel Presidio Territoriale di Prossimità “Nuovo Regina Margherita” si svolge attività ambulatoriale di senologia.

Il servizio è attivo lun-ven ore 8.30-17.00

Cosa serve

Prescrizione del medico curante

 Prime visite

  • visite di controllo;
  • follow-up oncologico;
  • attivazione dei percorsi interni per la diagnostica per immagini (mammografia,ecografia, TAC, RMN, FNA, biopsia);
  • prenotazione automatica al successivo controllo.

Percorso diagnostico di 1^ livello

  • visita medica;
  • Anamnesi personale e familiare – esame obiettivo.  Avvio al percorso diagnostico più congruo;
  • In donne di età inferiore a 35 – 40 anni: Ecografia mammaria ( esame di prima istanza);
  • In donne di età superiore a 35 – 40 anni: mammografia (esame di prima istanza) cui segue, su giudizio medico, ecografia mammaria per integrare la diagnosi;
  • Le donne asintomatiche saranno rinviate al periodico controllo clinico-strumentale semestrale o annuale. Le pazienti sintomatiche accederanno al successivo livello.

 

Percorso diagnostico di 2^ livello

  • rivalutazione clinica della paziente alla luce degli esami diagnostici eseguiti;
  • Biopsia eco-guidata per esame istologico ed eventuale caratterizzazione biologica della lesione;
  • Mammotome;
  • FNA eco-guidato per esame citologico della lesione;

L’esame citologico è consigliato per:

  • Secrezione ematica, siero-ematica o sierosa;
  • Lesioni erosive del capezzolo (scraping);
  • Lesioni solide in casi selezionati.

Le pazienti con diagnosi di assoluta benignità della lesione saranno rinviate al periodico controllo del 1° livello.

Le pazienti positive per lesione mammaria sospetta o francamente neoplastica procederanno nell’iter diagnostico terapeutico, analogo percorso seguiranno le cosiddette precancerosi quali:

  • Iperplasia epiteliale tipica;
  • Iperplasia epiteliale atipica;
  • Radial scar;
  • Fibroadenomi (C3);
  • Microcalcificazioni raggruppate.

In caso si sospetti multicentricità, multifocalità, bilateralità della lesione: Risonanza Magnetica Nucleare (RMN).

Questo esame è altresì consigliato in caso di:

  • Presenza di lesioni maligne già accertate e candidate ad intervento chirurgico conservativo;
  • Monitoraggio di lesioni già trattate con chemio-terapia neo-adiuvante;
  • Diagnosi differenziale fra lesione neoplastica e tessuto cicatriziale;
  • FNA/Biopsia rifiutata.

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.